25 aprile 2013

Focaccia cipollotti e pomodorini
Focaccia alle erbe e profumo di limone


Adoro la focaccia. Genovese o Pugliese, con tutte le varianti del caso, non stanca mai! Mi piace tanto farla quanto mangiarla.

Oggi l'ho preparata in due varianti, entrambe molto primaverili: una con cipollotti e pomodorini e un'altra alle erbette fresche e scorza di limone.
Inutile dire quanto sono durate...una più buona e fragrante dell'altra.

La ricetta è lunga, ma in realtà la preparazione è molto facile. 




RICETTA DELLE FOCACCE

200 gr Farina di grano duro
200 gr Farina manitoba 00
100 gr Farina 00
400 gr Acqua
1 Bustina di lievito di birra liofilizzato (o un cubetto fresco)
Sale fino qb

2 Cipollotti piccoli
10 Pomodori ciliegini
1 Mazzetto di erbe aromatiche (rosmarino, timo, salvia, basilico, maggiorana, origano)
1 Limone biologico (scorza)
50 gr Olio evo
40 gr Acqua
Sale grosso qb

Munirsi di un recipiente capiente, possibilmente con chiusura ermetica.
Sciogliervi il lievito nell'acqua tiepida, unire le farine e un paio di cucchiaini di sale.
Mescolare il tutto con una forchetta. (l'impasto risulterà piuttosto liquido e appiccicoso, ma non aggiungere farina).

Lascire l'impasto nel recipiente e coprirlo con un canovaccio o chuiderlo ermeticamente.
A questo punto posizionarlo in un luogo caldo e umido a lievitare per circa un'ora
(io lascio lievitare nel microonde dove precedentemente ho fatto bollire un bicchiere d'acqua, che lascio in un angolo).

Nel frattempo:
- tritare le erbe aromatiche con la scorza del limone
- ungere leggermente 2 teglie da forno.

Trascorsa un'ora dividere l'impasto in 2 parti (anche 3 se si desiderano focacce piu sottili e si utilizzano teglie da 28/30 cm) e stenderne una, allargando l'impasto con le dita e sollevandolo dal centro verso i bordi scrollandolo leggermente.
Aggiungere alla pasta rimanente le erbette e impastare leggermente per amalgamare il tutto.
Disporre anche questo impasto sull'altra teglia allargandolo un po.


Posizionare nuovamente a lievitare per un'altra ora.

Nel frattempo:
- pulire e affettare i cipollotti
- tagliare in quarti i pomodorini
- preparare un'emulsione con: 40 gr di olio e 40 gr d'acqua, frullando o sbattendoli per bene tra loro.

Quando le focacce saranno lievitate distribuire su quella bianca i cipollotti e i pomodorini e su entrambe l'emulsione e un pochino di sale grosso.

Infornare a 200° per una mezz'ora scambiandole di posizione a metà cottura.
Se invece vengono cotte una alla volta iniziare la cottura nella parte bassa del forno e proseguire nel centro.





 Con questo post partecipo al contest:

08 aprile 2013

Cookies light


I Cookies sono i famosissimi biscotti americani, che siano comprati o preparati in casa sono comunque apprezzati da tutti.
Le ricette sono tante, ma sempre molto burrosi e dolci. Tempo fa mi sono proposta di provare a prepararli in versione un po più light rispetto agli originali.
Probabilmente in futuro proverò a farli ancora più leggeri, ma non è detto che il risultato sia ugualmente grandioso.

Sono con gocce di cioccolato fondente e nocciole, bianchi e al cacao.


RICETTA COOKIES LIGHT

200 gr farina
80 gr burro morbido
60 gr zucchero semolato
40 gr olio evo
1 uovo
1 cucchiaino bicarbonato

1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
40 gocce cioccolato
40 nocciole

cacao

Con una frusta elettrica mescolare bene il burro morbido con lo zucchero. Aggiungere la vaniglia, l'uovo e infine la farina setacciata con il bicarbonato sempre amalgamando bene tra loro gli ingredienti.
Quando il composto sarà morbido unire le nocciole tritate molto grossolanamente e le gocce di cioccolato.
Rivestire una teglia con la carta da forno e distribuire metà del composto a cucchiaiate ben distanziate tra loro.
Non preoccuparsi di appiattire i biscotti prima di cuocerli.

Cuocere in forno caldo a 180° x un quarto d'ora circa

Nel frattempo unire un cucchiaio raso di cacao all'altra metà del composto e mescolare bene.
Quando i biscotti saranno pronti farli raffreddare su una gratella e procedere con la seconda infornata al cacao.

20 marzo 2013

Pizza Ripiena


Ognuno ha i suoi metodi e segreti, e cambiando di poco dosi, farine, lievitazione e passaggi vari, il risultato cambia molto, soddisfando ogni volta tutti... la Pizza è sempre la Pizza!
Sicuramente la Mia Pizza è sempre molto idratata.
Per pranzo ne ho fatta una ripiena, con una base soffice e una coperta croccante e sottile.

Ho usato una teglia rotonda da 28 cm e per mezzo chilo di farina mi ci è uscita anche una pagnotta (chè è andata via in 5 minuti).


Ricetta Pizza Ripiena

Pasta:
500 gr di Farina 00
400 gr di Acqua
1 busta di Lievito di birra liofilizzato
2 cucchiaini di Sale
1 cucchiaio di Olio evo

Ripieno:
1 Cipolla
1 Würstel
Passata di Pomodoro
Crescenza
Basilico
Olio evo 

In una ciotola capiente sciolgliere il lievito nell'acqua tiepida.
Unire la farina e mescolare leggermente con un cucchiaio, aggiungere il sale e l'olio, sempre mescolando.

Coprire la ciotola con un paio di canovacci e far lievitare per 1 ora.
(io lo faccio nel microonde: porto a bollore mezzo bicchiere d'acqua, e lo lascio in un angolo del forno, in modo da creare un ambiente caldo e umido).
Trascorsa mezz'ora prendere l'impasto e lavorarlo leggermente con le mani, sulla spianatoia infarinata e dare 4 pieghe.
(Nel frattempo porto di nuovo a bollore l'acqua nel microonde)
Rimettere a lievitare ancora 1 ora.

Pulire una cipolla e tagliarla a fette sottili, farla appassire in una padella leggermente unta.

Quando l'impasto sarà ben lievitato e morbido, stenderne poco piu di metà sulla teglia da forno leggermente unta, aiutandosi con le dita, ma senza fare troppa pressione per evitare di creare buchi.

Condire con la passata di pomodoro, la crescenza a pezzetti, il würstel a rondelle, la cipolla e qualche foglia di basilico tritata.
Mettere il resto dell'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e stenderlo sottile con il mattarello. Adagiare, a questo punto, il disco di pasta sulla pizza condita, facendo aderire i bordi.
Versare a filo un pochino d'olio sulla superficie della pizza.

Cuocere in forno caldo a 200° x 30 minuti circa, o quando la superficie raggiungerà la croccantezza desiderata.


06 marzo 2013

Torta all'arancia - Scorza e Succo


Così aromatica e umida, è una delle mie torte (all'arancia) preferite.
Non aspettiamoci la classica torta lievitata, perché lo sciroppo di spremuta rende il tutto morbidissimo.

Sicuramente proverò a farla anche con il cacao… perché al ciocco-arancia non so proprio resistere.



Ricetta Torta all'arancia - Scorza e Succo

100 gr di Farina
100 gr di Burro
70+70 gr di Zucchero
50 gr d'acqua
3 Uova
2 Arance Bio (3 se sono piccole)
2 cucchiaini di Lievito vanigliato

Con una frusta elettrica sbattere per bene le uova con 70 gr di zucchero, finché non diventano chiare e spumose.
A questo punto aggiungere la scorza grattugiata di entrambe le arance, il burro fuso e continuare a mescolare.
Unire la farina e il lievito setacciati, mescolare bene e disporre il composto in una tortiera di 22cm.

Cuocere in forno caldo a 180° x 25 minuti

Nel frattempo preparare lo sciroppo:
In un pentolino portare a bollore l'acqua con 70 gr di zucchero. Unire il succo delle arance (circa 250 gr) e togliere dal fuoco non appena inizia a bollire.

Quando entrambi si saranno intiepiditi bagnare tutta la superficie della torta con lo sciroppo.


Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso "Dolci Agrumati"

SE DESIDERATE PARTECIPARE AL MIO 4^  CONTEST CLICCATE SULL'IMMAGINE:

03 marzo 2013

Muffin Salati - tonno e olive verdi


L'accoppiata tonno-olive verdi vince sempre!
Anche in un impasto lievitato, leggero e gustoso.
Buoni tiepidi o a temperatura ambiente, questi muffin si conservano un paio di giorni e sono adatti per un picnic, per uno spuntino in ufficio o per gustare in maniera diversa il tonno in scatola.


Ricetta Muffin salati al Tonno - dosi per circa 6 pirottini medi

140 gr di Farina
60 gr di Latte
20 gr di Olio evo
80 gr di Tonno (1 scatoletta piccola)
30 gr di Olive verdi snocciolate (circa 10)
1 Uovo
2 cucchiaini di lievito istantaneo
qb timo
qb sale

Con una forchetta sbattere leggermente l'uovo con un pizzco di sale e qualche fogliolina di timo.
Aggiungere il latte e continuare a sbattere, aggiungendo anche l'olio, il tonno a pezzetti e le olive a rondelle.
Quando il composto sarà omogeneo unire la farina con il lievito e continuare a mescolare.
A questo punto mettere una cucchiaiata di impasto in ciascun pirottino (riempirlo per 3/4).

Cuocere i muffin in forno caldo a 180° x 10-15 minuti.

A seconda del forno e del gusto personale, togliere i muffin dai pirottini e farli dorare leggermente con il grill.



23 febbraio 2013

Torta alle Mandorle


Ecco una torta semplice, dal sapore intenso di mandorle che difficilmente non piace.
Perfetta per l'ora del tè.



Ricetta Torta alle Mandorle

200 gr di Mandorle (io 100gr pelate e 100gr no)
100 gr di Farina
80 gr di Zucchero
80 gr di Burro
70 gr di Acqua
3 Uova
1 Limone biologico
1/2 Bustina di lievito vaniglinato
Aroma di Mandorla amara

Per prima cosa tritare per bene le mandorle.
Sbattere le uova con lo zucchero e la scorza del limone finchè non diventano chiare e spumose.
In un'altra ciotola mescolare la farina con le mandorle tritate e il lievito.
Unire gradatamente gli ingredienti secchi alle uova. Aggiungere il burro fuso, un cucchiaino raso di aroma alla mandorla e l'acqua.
Mescolare per bene il tutto e trasferire in una tortiera imburrata.

Cuocere in forno caldo a 180° x 20 minuti



20 febbraio 2013

Stroscia - dolce all'olio, velocissimo e friabile


La Stroscia è un dolce tipico imperiese, senza uova e burro.
Si prepara in pochi minuti ed è perfetto per un fine pasto o una merenda, da solo o magari accompagnato ad uno yogurt.
Questo dolce, data anche la consistenza va mangiato "strosciato" (spezzato, in dialetto) con le mani.


Ricetta Stroscia

200 gr di Farina
80 gr di Zucchero
80 gr di Olio evo ligure
60 gr di Marsala
1 cucchiaino di lievito vaniglinato
scorza di un limone bio
un pizzico di sale

Ho mescolato la farina con il pizzico di sale, il lievito, lo zucchero e la scorza grattuggiata del limone, ho unito l'olio e ho contunuato a mescolare con il cucchiaio, per ultimo ho aggiunto il Marsala.
Ho continuato a mescolare finchè non ho ottenuto una consistenza simile alla pasta frolla, aiutandomi con le mani.
Ho steso l'impasto in una tortiera dai bordi bassi, di 28 cm appiattendolo e allargandolo con le dita.
Ho spolverato sulla superficie un po di zucchero

Cuoce in forno caldo a 180° per circa 25 minuti. 

In questa mia versione lo zucchero sulla superficie era di canna e ho aggiunto anche una manciata di nocciole spezzettate.


Con questa ricetta partecipo al contest "I dolci senza Latte" di Serena - Sfizi e Vizi